Home > Distribuzione > Digitale > YouTube Kids, la protesta dei consumatori Usa

YouTube Kids, la protesta dei consumatori Usa

Problemi negli Stati Uniti per YouTube Kids, l’applicazione che la controllata di Google ha sviluppato per rispondere alle richieste provenienti dal pubblico dei genitori e alla loro esigenza di offrire ai più piccoli un intrattenimento online, mirato e adatto al target infantile (ne avevamo parlato QUI). Alcune associazioni dei consumatori americane hanno infatti scritto alla...

Problemi negli Stati Uniti per YouTube Kids, l’applicazione che la controllata di Google ha sviluppato per rispondere alle richieste provenienti dal pubblico dei genitori e alla loro esigenza di offrire ai più piccoli un intrattenimento online, mirato e adatto al target infantile (ne avevamo parlato QUI). Alcune associazioni dei consumatori americane hanno infatti scritto alla Federal Trade Commission con l’intento di far aprire un’inchiesta perché sospettano sul canale la presenza di “pubblicità sleale e ingannevole” rivolta ai più piccoli.

YouTube_Kids

L’applicazione mobile, lanciata a febbraio, secondo le associazioni dei consumatori è ricca di inserzioni pubblicitarie  di di pubblicità (anche attraverso l’utilizzo del product placement) che risulta complesso differenziare intrattenimento e contenuti promozionali. «E’ spòp un lungo, ininterrotto spot pubblicitario» ha dichiarato a Usa Today Jeff Chester dell’associazione Democratic Media. «Porta indietro l’orologio di 30 anni in termini del ruolo che l’advertising gioca nei programmi per bambini». Secondo le associazioni dei consumatori – circa 10 i firmatari dell’appello, tra cui Children Now, Consumer Federation of America, Consumer Watchdog – la piattaforma video proporrebbe contenuti pubblicitari non consenitti sui canali televisivi, ad esempio, con spot che vedono protagonisti i personaggi dei film d’animazione. In un comunicato Youtube ha risposto che la società ha lavorato con numerosi partner e associazioni in difessa dell’infanzia nello sviluppare YouTune Kids e che è sempre aperta a feedback su come migliorare la App. Ma che non è stata contattata direttamente dai firmatari della lettera alla Federal Trade Commission

Fonte: Ansa, Usa Today

Top