Home > Cinema > Lucisano Media Group chiude il 2014 in crescita

Lucisano Media Group chiude il 2014 in crescita

Lucisano Media Group ha chiuso il bilancio 2014 con oltre 44 milioni di euro di ricavi e proventi operativi consolidati in crescita del 25% rispetto al 2013 (35,2 milioni). La società a capo del gruppo italiano attivo nella produzione e distribuzione nel settore cinematografico e televisivo (IIF), nonché nella gestione di Multiplex, ha registrato un...

Lucisano Media Group ha chiuso il bilancio 2014 con oltre 44 milioni di euro di ricavi e proventi operativi consolidati in crescita del 25% rispetto al 2013 (35,2 milioni). La società a capo del gruppo italiano attivo nella produzione e distribuzione nel settore cinematografico e televisivo (IIF), nonché nella gestione di Multiplex, ha registrato un risultato operativo di 4.2 milioni di euro, in crescita di 2,6 milioni rispetto all’esercizio precedenti (+164%). In crescita anche utile dell’esercizio: 2,2 milioni contro i 503mila del 2013.  La struttura patrimoniale del Gruppo è caratterizzata da una prevalenza di attivo fisso, riconducibile sostanzialmente alla library cinematografica, presente nell’attivo della controllata Italian International Film, ed agli immobili di proprietà connessi all’esercizio dell’attività cinematografica. La posizione finanziaria netta si riduce di 9,2 milioni di euro passando da 39,2 milioni a 29,2 milioni, nonostante i considerevoli investimenti effettuati nell’esercizio, anche grazie all’aumento di capitale effettuato in sede di IPO a luglio 2014.

Scusate se esisto Paola Cortellesi Raoul Bova foto dal film 3

In particolare, gli investimenti dell’attività di produzione/distribuzione di film ammontano a  17,6 milioni e sono stati essenzialmente destinati all’ultimazione delle produzioni cinematografiche Matrimonio da favola, Pane e burlesque, Confusi e felici e Scusate se esisto (nella foto), usciti in sala nel 2014, alla realizzazione delle opere televisive Impazienti e Anna e Yusuf, all’avvio della produzione delle opere Noi e la Giulia e Il sistema, nonché all’acquisto dei diritti di sfruttamento in Italia dei film stranieri Samba, Spivet, I sette nani e Non sposate le mie figlie. Tra gli avvenimenti che hanno caratterizzato il 2014 della società l’uscita nelel sale di Un matrimonio da favola (10 aprile), Pane e burlesque (29 maggio), Confusi e felici (30 ottobre) e Scusate se esisto (20 novembre), tutti distribuiti in Italia da 01 Distribution, con un incasso complessivo al box office di oltre 11 milioni di euro. Inoltre  il 5 dicembre 2014 è stato raggiunto un accordo per la realizzazione di una sala IMAX da installarsi all’interno del multiplex Happy Maxicinema situato in Afragola (NA), che rappresenta la prima sala IMAX che sarà realizzata nel Sud Italia. Il Consiglio di Amministrazione ha anche deliberato la proposta di un piano di acquisto di azioni proprie (buy-back) da sottoporre, ai fini della relativa autorizzazione, all’esame della prossima assemblea ordinaria degli azionisti e ha conferito mandato all’Amministratore Delegato di convocare l’Assemblea ordinaria in data 30 aprile 2015, per deliberare sull’approvazione del bilancio di esercizio e consolidato al 31 dicembre 2014.

Top