Home > Cinema > Si avvicinano gli Oscar, i DGA Awards e i BAFTA

Si avvicinano gli Oscar, i DGA Awards e i BAFTA

I premi Oscar verranno assegnati il prossimo 22 febbraio e non ci aiutano a dirimere la questione su chi sarà il film favorito gli ultimi prestigiosi premi cinematografici assegnati questo weekend. Ad aggiudicarsi il premio principale ai DGA Awards, i riconoscimenti assegnati dal Directors Guild of America (il sindacato dei registi) è stato infatti  il messicano Alejandro Gonzales...

I premi Oscar verranno assegnati il prossimo 22 febbraio e non ci aiutano a dirimere la questione su chi sarà il film favorito gli ultimi prestigiosi premi cinematografici assegnati questo weekend. Ad aggiudicarsi il premio principale ai DGA Awards, i riconoscimenti assegnati dal Directors Guild of America (il sindacato dei registi) è stato infatti  il messicano Alejandro Gonzales Inarritu per Birdman (nella foto) ponendo così una serie ipoteca sull’Oscar come miglior regista – tradizionalmene il vincitore dei DGA Awards risulta poi vincente anche agli Academy Awards: lo scorso anno vinse entrambi i premi Alfonso Cuaron per Gravity – il verdetto dei BAFTA (British Academy Film Awards), i principali premi cinematografici inglesi (ma seguiti con estrema attenzione anche a Hollywood e diventati ormai un evento di caratura internazionale), è stato molto diverso.

Birdman (o l’imprevedibile virtù dell’ignoranza) Michael Keaton Edward Norton foto dal film 1

I BAFTA, giunti alla 67ª edizione, hanno infatti incoronato The Grand Budapest Hotel  con cinque riconoscimenti: musiche, trucco, scenografie, sceneggiatura originale, costumi (quest’ultimo premio vinto dalla “nostra” Milena Canonero, candidata anche agli Oscar) ma sono stati Boyhood e La teoria del tutto ad aggiudicarsi i premi più “pesanti”. Il primo ha vinto il premio per il miglior film, il miglior regista (Richard Linklater)e la migliore attrice non protagonista (Patricia Arquette), mentre al secondo sono andati i riconoscimenti come miglior film inglese, sceneggiatura non originale, e attore protagonista Eddie Redmayne). Anche Whiplash si è portato a casa tre premi: montaggio, suono, e attore non protagonista (JK Simmons). Tra gli altri riconoscimenti segnaliamo quello per la migliore attrice a Julianne Moore (Still Alice), il premio per il miglior film straniero andato a Ida, quello per il miglior documentario a Citizenfour e quello per il miglior film d’animazione a The Lego Movie. Ricordiamo che quest’anno agli Oscar si contenderanno il premio nella categoria per il miglior film otto pellicole: Birdman, Boyhood, Selma, American Sniper, La teoria del tutto, The Imitation Game, The Grand Budapest Hotel e Whiplash.

Top