Home > Box Office > Bestseller & Cinema. I casi degli ultimi anni

Bestseller & Cinema. I casi degli ultimi anni

Il successo mondiale che sta ottenendo Cinquanta sfumature di grigio è solo l’ultimo esempio, in ordine di tempo, di come alcuni casi editoriali di successo si siano trasformati anche in prodotti redditizi al box office. La letteratura ha sempre fornito materiale per il cinema, con alterne fortune , ma nel caso di bestseller conclamati a...

Il successo mondiale che sta ottenendo Cinquanta sfumature di grigio è solo l’ultimo esempio, in ordine di tempo, di come alcuni casi editoriali di successo si siano trasformati anche in prodotti redditizi al box office. La letteratura ha sempre fornito materiale per il cinema, con alterne fortune , ma nel caso di bestseller conclamati a livello mondiale spesso il volano costituito dalla fama del romanzo ha garantito risultati ottimi anche al botteghino. Ripercorriamo i casi più recenti di rapporto virtuoso tra cinema e letteratura di consumo.

Character Poster 6

Harry Potter

La saga letteraria ideata da J.K. Rowling sul piccolo mago inglese, dedicata a un pubblico di bambini e ragazzi, è costituita da sette romanzi che complessivamente nel mondo hanno venduto in circa 10 anni oltre 450 milioni di copie (tradotti in 77 lingue) e 10 milioni in Italia, dove i romanzi sono pubblicati da Salani Editore. La corrispondente saga cinematografica, costituita da otto film (l’ultimo romanzo essendo diviso in due parti)  è attualmente la più redditizia a livello mondiale con oltre 7,7 miliardi di dollari incassati complessivamente. Negli Stati Uniti con quasi 2,4 miliardi di dollari incassati, è la saga di maggior successo sopo quella dedicata all’Universo Marvel In Italia la franchise ha incassato complessivamente oltre 159 milioni di euro: il maggiore incasso della serie è stato il primo episodio, La pietra filosofale con 25,2 milioni, il minore Il progioniero mezzosangue con 18,2 milioni.

Twilight

Un’altra serie di romanzi popolarissima tra gli adolescenti è quella fantasy di Twilight di Stephenie Meyer, costituita da quattro romanzi trasformati in cinque film (anche in questo caso l’ultimo capitolo è stato diviso in due versioni per il grande schermo) e incentrata sulla storia d’amore tra una ragazza e un giovane vampiro. La saga editorialmente parlando ha venduto oltre 120 milioni di copie nel mondo (ed è stata tradotta in 38 lingue) e 4 milioni solo in Italia dove è pubblicata da Fazi Editore.  Complessivamente nel mondo la franchide ha incassato 3,3 miliardi di dollari (1,3 solo negli Stati Uniti). Nel nostro paese l’incasso totale è stato superiore ai 78,2 milioni di euro e la saga è andata in crescendo, dagli 11,5 milioni realizzati dal primo episodio ai quasi 18,7 totalizzati dall’ultimo (Breaking Dawn – Parte 2).

Hunger Games

Quella di Hunger Games è una saga di fantascienza per un pubblico giovane di sicuro successo nel mondo: i tre romanzi scritti da Suzanne Collins (ancora una donna!) sono stati tradotti in oltre 40 paesi e hanno venduto complessivamente oltre 90 milioni di copie a livello mondiale. Nel nostro paese, tuttavia,il romanzo (edito da Mondadori) inizialmente non era molto comosciuto e in questo caso il film ha fatto da volano anche al libri portando le copie italiane a sfiorare quota un milione. PEr questo motivo, anche l’incasso italiano del primo episodio non è stato altissimo: 3 milioni di euro, ma il fenomeno è cresciuto e ha portato gli altri due episodi a un incasso sugli otto milioni ciascuno. Complessivamente la saga (per ora composta cinematograficamente da tre episodi, con il quarto in arrivo a novembre 2015) ha totalizzato 20,1 milioni di euro. Nel mondo i tre film hanno invece totalizzato complessivamente quasi 2,3 miliardi (di cui 1,1 solo negli Stati Uniti.

Il Codice da Vinci

Unico caso tra quelli finora qui considerati, Il Codice da Vinci di Dan Brown non è letteratura rivolta a un pubblico prevalentemente giovane. Si tratta infatti di una serie di thriller di successo con protagonista il professor Robert Langdon (interpretato sullo schermo da Tom Hanks) impegnato a risolvere complicati intrighi a sfondo storico-treligioso: la serie in realtà è composta da quattro romanzi, anche se il successo editoriale più rilevante è appunto Il Codice da Vinci (80 milioni di copie vendute nel mondo) mentre al cinema ne sono usciti per ora due episodi Il Codice Da Vinci e Angeli & Demoni. In preparazione, sempre per la regia di Ron Haword Inferno. Complessivamente i primi due film hanno incassato nel mondo oltre 1,2 miliardi di dollari (350 milioni solo negli Usa) con un deciso maggior successo del primo capitolo rispetto al secondo. Anche in Italia l’andamento è stato simile: Il Codice da Vinci, distribuito nel 2006, ha totalizzato quasi 28,7 milioni di euro di incasso, mentre il secondo capitolo, Angeli & Demoni, si è fermato (si fa per dire) a 18,7 milioni ( per un totale di 47,4 milioni).

I casi italiani: da 100 colpi di spazzola a Tre metri sopra il cielo

Passiamo poi a considerare alcuni casi prettamente italiani. 100 Colpi di spazzola prima di andare a dormire, romanzo di Melissa P. fu un vero caso editoriale nel 2003. Pubblicato da Fazi editore, il libro “scandalo”, che racconta le avventure erotiche di un’adolescente, superò i due milioni di copie vendute. Il film realizzato nel 2006, intitolato come l’autrice Melissa P. arrivò a un incasso italiano di 6 milioni di euro, non eccezionale ma comuque ragguardevole. Diversa la storia della saga creata dalla penna di Federico Moccia e iniziata con Tre metri sopra il cielo e proseguita con Ho voglia di Te. Entrambi i romanzi hanno un grande successo tra gli adolescenti ma i film hanno un risultato alterno: il primo capitolo, realizzato nel 2004, incassa solo 933mila euro ma lavora sulla lunga distanza nel tempo permettendo al secondo episodio, uscito nel 2007, di arrivare a ben 13, 8 milioni di spettatori.

 

 

 

 

Top