Home > Produzione > Web alla conquista dell'audiovisivo: Allen per Amazon, Wong Kar-Wai per Alibaba

Web alla conquista dell'audiovisivo: Allen per Amazon, Wong Kar-Wai per Alibaba

Dopo il Golden Globe guadagnato con Transparent, gli Amazon Studios alzano il tiro con il regista premio Oscar, mentre il gigante dell'eCommerce cinese fa produrre il suo primo film dall'apprezzato autore Wong Kar-Wai.

Non ci sono solo le cifre sborsate per aggiudicarsi i diritti sui film e le serie tv più popolari, che superano già i 5 miliardi di dollari all’anno nei soli Stati Uniti: i giganti del web e gli OTT ormai sembrano destinati ad affermarsi quali referenti di primo piano nella produzione audiovisiva, anche su scala mondiale e con nomi che hanno poco da invidiare alla “vecchia” industria dell’entertainment. Dopo la vittoria di un Golden Globe con il suo serial comico Transparent, ieri Amazon ha annunciato un nuovo progetto originale di alto profilo, firmato da un regista che di commedia brillante ne sa qualcosa come Woody Allen.

woody-allen_2324414b

La serie tv sarà realizzata dagli Studios del portale di eCommerce e probabilmente sarà distribuita tramite il suo servizio di video on demand Prime, al pari delle produzioni precedenti. Non c’è  ancora un titolo e, stando a quanto dichiarato dallo stesso filmmaker, nemmeno un soggetto da cui partire, ma sarà il primo show realizzato dal pemio Oscar e l’attenzione catalizzata sul progetto sarà almeno pari a quella che ha circondato il serial di punta della concorrente Netflix, House of Cards.

E se gli Stati Uniti stanno facendo, al solito, come testa di ponte alle produzioni web, la Cina segue a ruota, seppur  non propriamente nell’ambito del video on demand. Il leader asiatico dell’eCommerce Alibaba ha da poco annunciato i dettagli del primo film a cui darà il via dopo l’acquisizione dei suoi studi televisivi e cinematografici. Il titolo internazionale è Ferryman, e sarà prodotto dal pluripremiato regista di Hong Kong Wong Kar-Wai e interpretato dall’attore feticcio di quest’ultimo, Tony Leung. A dirigere ci sarà invece l’esordiente Zhang Jiajia, già scrittore e star del web cinese. Non si tratta per altro dell’unico progetto cinematografico di Alibaba, il cui scopo dichiarato è quello di sfruttare la propia posizione di leadership nel commercio e nei pagamenti online, nonché nell’analisi dei gusti e dei dati dei propri utenti, per sfondare anche nel mondo dell’intrattenimento.

Fonte: ScreenWEEK, L.A. Times

Davide Dellacasa
Publisher di ScreenWeek.it, Episode39 e Managing Director del network di Blog della Brad&k Productions ama internet e il cinema e ne ha fatto il suo mestiere fin dal 1994.
http://dd.screenweek.it
Top