Home > Distribuzione > Digitale > Berlinale 2015: l'Italia in concorso con Vergine Giurata di Laura Bispuri

Berlinale 2015: l'Italia in concorso con Vergine Giurata di Laura Bispuri

Ci sarà anche un titolo italiano in concorso al prossimo Festival di Berlino, la cui 65ª edizione è in programma dal 5 al 15 febbraio prossimi. A rappresentare l’italia sarà un’opera prima: Vergine Giurata diretta da Laura Bispuri e con protagonista Alba Rohrwacher. La pellicola è una produzione Vivo Film e Colorado Film Production in...

Ci sarà anche un titolo italiano in concorso al prossimo Festival di Berlino, la cui 65ª edizione è in programma dal 5 al 15 febbraio prossimi. A rappresentare l’italia sarà un’opera prima: Vergine Giurata diretta da Laura Bispuri e con protagonista Alba Rohrwacher. La pellicola è una produzione Vivo Film e Colorado Film Production in co-produzione con la svizzera Bord Cadre Films, la tedesca The Match Factory Production e l’albanese Erafilm. Il progetto è stato sostenuto dalla BLS – Film Fund & Commission dell’Alto Adige con un finanziamento di 198mila euro.

berlinalepalast

La sceneggiatura, alla quale ha lavorato la stessa regista insieme a Francesca Manieri, è tratta dall’omonimo romanzo di Elvira Dones (edito da Feltrinelli), ed è incentrata sulla storia di Hana Doda, una ragazza che cresce sulle montagne albanesi, dove vige una cultura arcaica e maschilista che non riconosce alle donne alcuna libertà. Per sfuggire al suo destino Hana si appella proprio alla legge della sua terra, il kanun: Hana giura di rimanere vergine e si fa uomo, diventa Mark, una “vergine giurata”, ottenendo di essere considerata al pari degli uomini, ma negando così ogni forma di amore. Un rifiuto che diventerà la sua prigione. Si allarga quindi la partecipazione italiana anche nella sezione competitiva principale del Festival tedesco dopo che nei giorni scorsi erano stati annunciati due titoli targati Italia nella sezione Generation 14, decicata al cinema per ragazzi: Short Skin di Duccio Chiarini e Cloro di Lamberto Sanfelice. E oltre all’omaggio a Francesco Rosi, recentemente scomparso, cui la berlinale dedicherà un tributo con la proiezione di Uomini contro. Al festival perteciperà anche l’ultima opera di Ermanno Olmi, Tornaranno i prati (prodotto da Cinemaundici e Rai cinema) che verrà presentato nell’ambito della segione Gala. Il film, ambientato durante la prima guerra mondiale sull’Altopiano di Asiago è interpretato da Claudio Santamaria.

Top