Home > Cinema > Le Giornate di Sorrento chiudono con 1.400 accreditati e tanti film per il 2015

Le Giornate di Sorrento chiudono con 1.400 accreditati e tanti film per il 2015

Si sono chiuse ieri con un risultato del tutto in linea con l’edizione 2013 le Giornate Professionali di Cinema di Sorrento, la manifestazione organizzata dall’ANEC, con la collaborazione dell’ANEM e dell’ANICA e rivolta agli operatori del settore cinematografico: 1.400 gli accreditato, come nel 2013 (nel 2012 erano 1.500), tra rappresentanti dell’industria cinematografica, operatori, artisti e...

Si sono chiuse ieri con un risultato del tutto in linea con l’edizione 2013 le Giornate Professionali di Cinema di Sorrento, la manifestazione organizzata dall’ANEC, con la collaborazione dell’ANEM e dell’ANICA e rivolta agli operatori del settore cinematografico: 1.400 gli accreditato, come nel 2013 (nel 2012 erano 1.500), tra rappresentanti dell’industria cinematografica, operatori, artisti e giornalisti. «I titoli annunciati in questi giorni – ha dichiarato il presidente dell’ANEC, Luigi Cuciniello – indubbiamente sono soddisfacenti, e fanno ben sperare l’esercizio. Sarà importante vedere, però, il loro posizionamento temporale nel corso dell’anno. Sarà necessario che alla ricchezza dell’offerta, infatti  si accompagni una programmazione equilibrata, tale da permettere in ogni fase dell’anno, compresa l’estate, una proposta adeguata agli spettatori italiani. Da sottolineare – conclude il presidente dell’ANEC – il numero e la qualità dei film italiani annunciati. Buona, inoltre, anche la proposta delle opere americane, che potranno giocare un ruolo importante in una stagione che ci auguriamo positiva».

sorrento2014

La presidente della Sezione produttori dell’Anica, Francesca Cima,  ha sottolineato la presenza di molti titoli italiani importanti: «E’ un buon momento per la nostra produzione, ma è fondamentale  salvaguardare la diversificazione del prodotto, per mantenere sempre viva la curiosità del pubblico e per far crescere il nostro cinema anche a livello internazionale. Ciò sarà possibile anche grazie al clima di grande collaborazione tra le diverse componenti della filiera emerso a queste Giornate Professionali». “La priorità di tutti – ha dichiarato il presidente della Sezione distributori dell’ANICA, Andrea Occhipinti – deve essere distribuire meglio i film durante tutto l’anno e, soprattutto, recuperare definitivamente l’estate alla programmazione. Per ottenere questo risultato occorre mettere in campo una serie di incentivi che riequilibrino e compensino il rischio che distributori e produttori si prendono per far uscire titoli importanti in un periodo tradizionalmente debole come quello estivo. Il nostro obiettivo principale è far capire al pubblico che il cinema non va in vacanza». «Il 2015 si presenta ricco di titoli importanti» ha detto il presidente dell’ANEM, Carlo Bernaschi. «Annunciati inoltre buoni film anche per l’estate. Sono convinto che grazie alla collaborazione tra le associazioni il 2015 sarà l’anno in cui si supererà finalmente il problema del prolungamento della stagione, con un’offerta valida anche nei mesi estivi».

 

 

 

Top