Home > Distribuzione > Digitale > Netflix si mangia la banda larga in Nordamerica

Netflix si mangia la banda larga in Nordamerica

Il servizio di video streaming Netflix è l’applicazione numero 1 nel Nord America in quanto a consumo di banda larga con il 34,9% di tutto il traffico rilevato nel periodo di punta (dalle 19.00 alle 23.00) sulle reti a banda larga del territorio nordamericano: Netflix infatti rappresenta, secondo uno studio di Sandvine, oltre il doppio...

Il servizio di video streaming Netflix è l’applicazione numero 1 nel Nord America in quanto a consumo di banda larga con il 34,9% di tutto il traffico rilevato nel periodo di punta (dalle 19.00 alle 23.00) sulle reti a banda larga del territorio nordamericano: Netflix infatti rappresenta, secondo uno studio di Sandvine, oltre il doppio del consumo di banda da parte di You Tube (14%).

netflix

Per quanto riguarda Amazon Instant Video, l’analogo servizio di Amazon, i dati parlano di un 2,6% di consumo di banda, ancora di gran lunga inferiore a Netflix, anche se il servizio ha più che raddoppiato la sua quota di consumo di banda negli ultimi 18 mesi, secondo Sandvine. La quota di Hulu di traffico si attesta al 1,4%, in leggero calo dal 1,7% del primo semestre del 2014. Inoltre il servizio di streaming di HBO rappresenta per ora solo l’1% del traffico a valle in Nord America. Infine lo studio ha evidenziato come il traffico di file-sharing di BitTorrent continui a scendere in termini di percentuale di consumo di banda larga: il 2,8% del periodo di picco del traffico in Nord America e complessivamente il 5% di utilizzo della banda larga nella regione ( era il 31% nel 2008). Nella regione Asia-Pacifico, però, BitTorrent rappresenta ancora più del 33% del traffico totale, secondo Sandvine.

 Fonte: Variety

Top