Home > Digitale > Google, un algoritmo contro la pirateria

Google, un algoritmo contro la pirateria

Google ha pubblicato il report How Google Fights Piracy, in cui affronta le modalità di contrasto alla pirateria online. Tra gli strumenti che l’azienda ha in procinto di mettere in campo, a partire proprio dal mese in corso, contro questo fenomeno un nuovo algoritmo che in pratica “declassa” nell’indicizzazione delle ricerche online quei siti che...

Google ha pubblicato il report How Google Fights Piracy, in cui affronta le modalità di contrasto alla pirateria online. Tra gli strumenti che l’azienda ha in procinto di mettere in campo, a partire proprio dal mese in corso, contro questo fenomeno un nuovo algoritmo che in pratica “declassa” nell’indicizzazione delle ricerche online quei siti che ospitano prodotti piratati e che sono stati segnalati dai detentori dei Copyright attraverso il Digital Millenium Copiright Act (DMCA), la legge statunitense sul copyright.

Schermata 2014-10-22 alle 09.20.03

Secondo il rapporto, nel 2013 Google ha ricevuto 224.000 segnalazioni e ha rimosso il 99% dei siti segnalati. Inoltre Google ha reso noto che il sistema ContentID su YouTube, istituito nel 2007 per scansionare i contenuti sul portale video e individuare eventuali violazioni del copyright e del quale fanno parte 5mila detentori di copyright, ha generato nel 2013 oltre 1 miliardo di dollari in favore dell’industria dei contenuti. QUI è possibile scaricare il rapporto completo.

Top