Home > Distribuzione > Se chiudo gli occhi non sono più qui: un contest per gli studenti con Smemoranda

Se chiudo gli occhi non sono più qui: un contest per gli studenti con Smemoranda

In occasione dell’uscita di Se chiudo gli occhi non sono più qui di Vittorio Moroni (nelle sale da oggi, 18 settembre per la distribuzione di Maremosso e Lo Scrittoio) Lo Scrittoio con la media partnership di Smemoranda lancia il contest Se chiudo gli occhi vedo che rivolto agli studenti che vedranno il film. Agli studenti...

In occasione dell’uscita di Se chiudo gli occhi non sono più qui di Vittorio Moroni (nelle sale da oggi, 18 settembre per la distribuzione di Maremosso e Lo Scrittoio) Lo Scrittoio con la media partnership di Smemoranda lancia il contest Se chiudo gli occhi vedo che rivolto agli studenti che vedranno il film.

Se chiudo gli occhi non sono più qui Mark Manaloto foto dal film 4

Agli studenti iscritti, suddivisi per classi, verrà chiesto di elaborare un racconto di una crisi, di un momento particolarmente difficile e del suo superamento (magari grazie all’aiuto di una figura importante, di un incontro imprevisto, di una maturazione personale, di una lettura ecc) assieme all’insegnante di riferimento. Gli elaborati saranno poi valutati da una giuria di professionisti del settore artistico e scolastico (composta dal regista Vittorio Moroni, dall’attore Giuseppe Fiorello, da Vinicio Ongini del Ministero dell’Istruzione, da Nico Colonna di Smemoranda e dalla cantautrice Malika Ayane). La classe il cui elaborato verrà giudicato il migliore, parteciperà gratuitamente a un workshop di cinema con il regista Vittorio Moroni e lo sceneggiatore Marco Piccarreda.

Come spiega Nico Colonna, direttore di Smemoranda assieme a Gino & Michele: «Smemoranda ha scelto di sostenere Se chiudo gli occhi vedo che perché da sempre parla ai ragazzi, cercando di sostenerli e sollazzarli anche nei loro momenti di crisi, fosse solo quella tra i banchi di scuola. Siamo stati ragazzi anche noi e ci ricordiamo ancora bene cosa è la crisi per un adolescente. Ma sappiamo anche molto bene che è stato poi il superamento della crisi il vero viaggio, la vera crescita, la vera formazione. È anche per questo che il tema della Smemo 2015 è Vivi, Ama, Ridi! Un’esortazione al superamento dei momenti più difficili, in un’età incerta e di cambiamento, che dovrebbe essere solo ricca di vita, amore e risate!». La scheda di adesione al contest e il regolamento sono disponibili sul sito www.50notturno.it

Il protagonista del film è un sedicenne alle prese con le difficoltà tipiche dell’adolescenza ma anche con scelte e decisioni particolari. Kiko è infatti un immigrato di seconda generazione, figlio di madre filippina e padre italiano. Quest’ultimo è morto in un incidente stradale, lasciando un grande vuoto nel ragazzo e un mare di debiti a sua madre Marilou che ha iniziato una relazione con Ennio. Il nuovo compagno della donna è un caporale e gestisce lavori di edilizia con un gruppo di operai clandestini. Tutti i giorni, dopo la scuola, Kiko è costretto a lavorare in cantiere… Il film è stato girato anche in Alto Adige, precisamente in varie location a Bolzano, e ha ricevuto il supporto sia logistico che finanziario della BLS – Film Fund & Commission dell’Alto Adige.

Top