Home > Distribuzione > Digitale > Roberto Paris (Universal) “Il 2014 anno da cogliere sull’Home Video”

Roberto Paris (Universal) “Il 2014 anno da cogliere sull’Home Video”

«Il consumo di film c’è e c’è in maniera decisa. Ecco perché il 2014 è un anno da cogliere per l’Home Video». Escordisce così, in maniera soprendentemente positiva, nell’intervista di copertina pubblicata dal mensile Trade Consumer Electronics, Roberto Paris, amministratore delegato di Universal Pictures Italia. «In questo momento il nostro settore esprime dati interessanti, anzi...

«Il consumo di film c’è e c’è in maniera decisa. Ecco perché il 2014 è un anno da cogliere per l’Home Video». Escordisce così, in maniera soprendentemente positiva, nell’intervista di copertina pubblicata dal mensile Trade Consumer Electronics, Roberto Paris, amministratore delegato di Universal Pictures Italia.

Stack of DVD Movies

«In questo momento il nostro settore esprime dati interessanti, anzi ritengo migliori di altri notoriamente più positivi e soprattutto, se raffrontiamo i dati della prima parte dell’anon sulla stessa numerica di punti vendita, emergono alcuni accenti che ci spingono ad essere ottimisti». Per Paris «Il dato più incoraggiante è che ci sono contenuti i cui numeri possono essere anche migliori dell’anno precedente. I dati della Top 10 parlano chiaro. Oltre a ciò il segmento Blu-ray, pur non rappresentando tuttora quanto sperato, crea indubbiamente valore aggiunto al mercato». Il manager inoltre aggiunge che «nei primi quattro mesi dell’anno sono stati acquistati più prodotti, in termini di numerica di titoli, nei punti vendita “tradizionale” rispetto ai siti web». Segno quindi che c’è ancora pubblico per questo tipo di fruizione e che «ci potranno e ci saranno modalità via via diverse di fruizione, ma tutt’ora il prodotto fisico rappresenta il 75% del valore della spesa nel marcato dei contenuti». Ma cosa pensa Paris del download legale? «Credo che il download to rent e lo SVOD guideranno il comparto. Ad oggi siamo solo agli inizi. Penso però che queste due modalità di fuizione porteranno a una crescita delel transazioni in valore assoluto, ma a prezzo più basso».

Top