È stata presentata la settimana scorsa la 69ma edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, che si svolgerà al Lido dal 29 agosto al 9 settembre. Tra le novità, non solo l’annunciato “contenimento” del numero di titoli all’interno della selezione ufficiale, che come afferma il nuovo direttore artistico Alberto Barbera, non saranno più di una sessantina. A caratterizzare questo festival sarà anche l’apertura verso il web e la rinnovata attenzione verso il mercato.

Per quanto riguarda il lato Internet, come ha spiegato Barbera quest’anno “la mostra va online”, anche se limitatamente alla sezione Orizzonti e ai cortometraggi, di cui saranno organizzate proiezioni in streaming in contemporanea a quelle effettuate all’interno del Festival. Gli utenti interessati (di tutto il mondo) potranno accedervi sul web attraverso una piattaforma sicura, curata da FestivalScope per conto della Mostra, previa registrazione al sito e acquisto di un regolare biglietto al costo di 4 euro. La sala virtuale non potrà accogliere più di 500 spettatori per ogni proiezione.

“L’aderenza è stata ampia, saranno online 15 film di Orizzonti e 12 corti su 14. Certo, non sono tutti, all’inizio è normale un po’ di diffidenza ma credo sia una possibilità che in futuro avrà sempre maggiori occasioni di sviluppo”, ha commentato a proposito il direttore artistico della manifestazione, sottolineando come l’online possa contribuire soprattutto alla diffusione di opere e di giovani autori che difficilmente trovano spazio nella distribuzione commerciale.

Per quanto riguarda il lato industry, Barbera ammette: “Ci siamo accorti in questi anni che uno spazio fisico per l’incontro degli operatori è indispensabile”. Ecco perché è nato Il Mercato del film di Venezia, che dovrebbe diventare “uno dei punti qualificanti della Mostra” e a cui, sottolinea Barbera, hanno già aderito molti dei buyers che nel corso del tempo si erano allontanati dal Lido.

Molti, inoltre, gli appuntamenti già fissati per gli addetti ai lavori:

Sabato 1 settembre, alle ore 10.00 presso l’Hotel Excelsior (Spazio Incontri Venice Film Market/Industry Office) Schermi di Qualità presenterà l’incontro La distribuzione virtuosa dei film di qualità italiani ed europei.

Lunedì 3 settembre alle ore 14.30, presso l’Hotel Excelsior-Sala degli Stucchi, toccherà poi ad Anec e Anica, con un convegno, promosso anche dalla Direzione Generale Cinema del MiBAC, sulle Strategie europee per il cinema.

Martedì 4 settembre alle 11 (sempre allo Spazio Incontri Venice Film Market/Industry Office), MiSE, ICE, Anica e Biennale organizzano un incontro sul  Il cinema italiano all’estero, mentre mercoledì 5 settembre alle ore 11.30, nella stessa location, l’Anec terrà il seminario Investimenti e accesso al credito per le sale cinematografiche.

Giovedì 6 settembre, ore 10.30 nella Sala degli Stucchi, Anica, ABI e Biennale terranno un nuovo incontro sul tema Banche & Cinema, e lo stesso giorno, alle 15 (Spazio Incontri Venice Film Market) sempre l’Associazione delle industrie dell’audiovisivo organizzerà un workshop operativo sulle Nuove opportunità di accesso al credito.

La Fice, in data ancora da definire presenterà poi la XII Edizione degli Incontri del Cinema d’Essai, in programma a Mantova dal 9 all’11 ottobre. Il 7 settembre alle 18.00 (Hotel Excelsior-Sala degli Stucchi) Agiscuola presenterà i premi Leoncino d’Oro e Segnalazione Cinema for Unicef.

Sempre il 7 settembre si terrà infine lezione inaugurale della I Edizione del Corso di formazione in Sviluppo del prodotto cinematografico, organizzato da A.S.ForCINEMA. L’evento avrà inizio alle 10.15 sempre presso l’Hotel Excelsior - Spazio Venice Film Market, e prevede anche la partecipazione del Presidente Anica Riccardo Tozzi, con un intervento sulle tendenze del mercato italiano del cinema.

 

Fonte: Screenweek, Giornale dello Spettacolo