Home > Cinema > Film > Arriva la rivoluzione Disney Studio All Access

Arriva la rivoluzione Disney Studio All Access

Fino a qualche anno fa quando un film usciva dalle sale cinematografiche lo spettatore aveva solo due possibilità per rivederlo: comprarsi la Vhs oppure aspettare un passaggio televisivo (ai tempi capitava che un film venisse trasmesso in tv, ormai una rarità!). Poi sono arrivati i Dvd, e le cose fondamentalmente sono rimaste immutate perché si...

Fino a qualche anno fa quando un film usciva dalle sale cinematografiche lo spettatore aveva solo due possibilità per rivederlo: comprarsi la Vhs oppure aspettare un passaggio televisivo (ai tempi capitava che un film venisse trasmesso in tv, ormai una rarità!).

Poi sono arrivati i Dvd, e le cose fondamentalmente sono rimaste immutate perché si trattava in ogni caso di un altro supporto fisico ed in seguito non cambiò nulla nemmeno con il Blu-ray.

Da quando esistono alcune possibilità di visione che permettono di vedere una pellicola senza averla su un supporto fisico, le cose invece sono effettivamente cambiate. Lo streaming digitale sta diventando sempre più frequente e il mercato dell’home entertainment è in continua evoluzione e segue (ed insegue) l’arrivo di tecnologie sempre più nuove, facili da usare e accessibili da ogni luogo.

Walt Disney è ormai da anni alla ricerca di una soluzione per venire incontro ai propri consumatori e finalmente sta per lanciare  Disney Studio All Access, conosciuto anche come DSAA. Tempo fa avevamo parlato di Keychest, una tecnologia di video-on-demand che Disney (ma anche Apple, Amazon e Google) stava sviluppando per creare un collegamento tra gli archivi di contenuti in modo da permettere, una volta acquistato un film in uno di essi, l’accesso a tali contenuti da qualsiasi store (altri studios come Fox, Paramount Pictures, Sony, Warner Bros stanno invece elaborando la tecnologia dell’UltraViolet, che potete scoprire qui).

dsaa-140x160Nel 2009 Disney aveva parlato di Keychest e dopo avergli dato un nome in una conferenza con gli investitori a febbraio, appunto DSAA, non l’ha più menzionata fino ai giorni attuali, quando ha lanciato il sito ufficiale in cui è possibile vedere un teaser trailer di spiegazione (non dice molto, ma potete vederlo a questo link).

Si tratta quindi di un nuovo servizio che permetterà agli utenti di pagare un solo prezzo per un film per poi poterne usufruire in tutti i formati. Così si avrà non solo una copia blu-ray, ma anche quella per l ’iPad, l’abilità di vederlo on demand o sul proprio cellulare, e tante altre.

Non ci sono attualmente molti dettagli ma a breve se ne dovrebbe sapere di più su Disney Studio All Access, e noi vi aggiorneremo.

Top