Esaminiamo qualche dato feriale per capire se il ciclone Che Bella Giornata con Checco Zalone si sta già esaurendo dopo i folli record oppure no.

Ma che bella giornata Poster

Lunedì 10 gennaio raccolse quasi 1 milione di euro. Lunedì 17 ha invece incassato 508mila euro (il dato definitivo, perché il parziale era di 478mila), con un calo quindi di poco ben del 50% in una settimana.

Nella giornata di ieri ha raccolto ben 611mila euro mentre martedì scorso ne incassò circa 1.13 milioni, e quindi si conferma un calo di poco inferiore al 50% (46% per la precisione).

Per gli incassi di oggi si prevede il solito boom del mercoledì, giorno di biglietti a prezzo ridotto che attirano molti più spettatori nelle sale, e visto che lo scorso mercoledì incassò addirittura 1.45 milioni se proseguirà il trend raccoglierà non meno di 650mila euro.

Il totale dopo 2 settimane esatte di programmazione sfiora i 33 milioni di euro, supererà i 34 ad inizio weekend e chiuderà intorno ai 39 a fine weekend.

Infatti mi aspetto un terzo fine settimana da 4.5 milioni di euro, sicuramente elevatissimo ma ben distante dai 7.5 milioni che registrò Avatar lo scorso anno.

Cerchiamo di trarre un bilancio da queste cifre.

L’attesa nei confronti della pellicola c’era e Che Bella Giornata ha trovato una finestra di uscita che è stata praticamente perfetta. I media hanno fatto il resto e hanno fatto della pellicola un caso e il discorso si è poi autoalimentato con il passaparola.

Avatar lo scorso anno fu un fenomeno mondiale, fu la prima esperienza in 3D per molti spettatori e i Golden Globes e gli Oscar continuarono a dare visibilità alla pellicola.

Che Bella Giornata è un fenomeno solo italiano e sinceramente credevo si sarebbe sgonfiato con più facilità e rapidità dopo il record iniziale.

Si può affermare con certezza che i quasi 66 milioni di euro incassati da Avatar non verranno raggiunti, ma l’incasso de La Vita è Bella (47 milioni di euro) sembra proprio destinato ad essere superato e la pellicola diventerà il più grande incasso di un film italiano di sempre (non considerando l’inflazione).

A fine corsa potrebbe raggiungere una cifra compresa tra i 50 e i 55 milioni di euro, veramente imprevedibile alla vigilia per qualsiasi analista e oltre qualsiasi speranza dei produttori.

Alla fine ci sarà un altro conto da fare, quello dei biglietti staccati. Non beneficiando del sovrapprezzo 3D pur non raggiungendo il totale di Avatar, potrebbe superarlo in termini di biglietti venduti.

Un film italiano tornerà a superare i 7 milioni di biglietti staccati dopo molto tempo? Speriamo di sì. Certo che i 20 milioni di spettatori che Bienvenue chez les Chtis portò nelle sale francesi nel 2008 sembra ancora qualcosa di mostruoso (nonostante Francia ed Italia abbiano una popolazione simile).

Se volete fare la vostra previsione per l’incasso del terzo weekend di Che Bella Giornata, potete farlo nel round della Boxoffice Cup, il gioco di ScreenWEEK che premia i migliori appassionati di incassi cinematografici.